Lagne e lasagne

lasagne senza glutine 4556

(Lasagne senza glutine con video per farle)

“Facebook è il male!”

“Facebook non è la vita reale”.

Mi ripeto ogni giorno come un mantra.

“I gruppi su Facebook sono il male assoluto”.

Aggiungo.

“Non aprite quel gruppo” potrebbe essere il nuovo film di terrore.

Sì, terrore!

E il sequel, sarebbe “non aprite quel link”!

 lasagne 4549  

Perché pare che il vero terrore sia proprio aprire dei link…

Non li apre nessuno.

Sono tutti sospettosi.

Tu metti una ricetta, con una foto (e lasciamo perdere se è più o meno bella), ma metti un link, dove possono trovare tutte le informazioni, ma oddio qualcuno la calcoli.

Al contrario, qualcuno mette una foto, preferibilmente brutta, di una ricetta incompleta, con su scritto “ho fatto la pasta fresca” e lì un tripudio di Like e commenti, che chiedono a gran voce la ricetta.

Che la ricetta sia o meno buona, non ha importanza. La cosa fondamentale è che non ci sia un link!

lasagne senza glutine 4554

Ora vorrei spiegare una cosa:  io NON vendo niente!

Ripeto: SU QUESTE PAGINE NON SI VENDE NIENTE!

È tutto gratis!

Il racconto (che, se volete, potete saltare), la ricetta, la foto e anche il video.

Tutto FREE!!!

E se aprite il link, non pagate niente. È così difficile da capire???

E non mi dovete pagare per leggere le mie ricette.

E nemmeno per provarle.

Anzi a dirla tutta non solo vi do gratis le mie ricette, senza riservare per me nessun segreto, ma le do a tutti (e sottolineo LE, che altrimenti potrebbe essere frainteso, visto che sono pure una FornoStar) e non solo ad amici e parenti, che me le chiedono.

Perché?

Perché cucinare senza glutine non è proprio la cosa più scontata del mondo e, dopo 7 anni di blog e 19 di celiachia, penso di aver acquisito un po’ di esperienza, che mi fa piacere trasmettere.

Ma sto perdendo il piacere…

Per oggi, vi lascio ancora una ricetta e anche il video, di come si fa la pasta fresca.

La ricetta la trovate anche sulla rivista Free, rivista con cui noi di Gluten Free Travel & Living, collaboriamo.

Questa, ve la do gratis, ma per le leggere le altre, vi dovete andare a comprare la rivista! Ecco!

lasagne 4552-2

 

Torrette di lasagne ai funghi e ricotta
Serves 4
Un modo diverso e molto chic per presentare le lasagne.
Write a review
Print
Prep Time
1 min
Cook Time
30 min
Prep Time
1 min
Cook Time
30 min
Per la pasta
  1. 200 g di farina Le farine dei nostri sacchi per pasta
  2. 2 uova
  3. 2 cucchiai di olio
  4. 2 cucchiai di acqua a temperatura ambiente
  5. 1 presa di sale
per il condimento
  1. 250 g di funghi champignon tagliati a fettine
  2. 1 scalogno
  3. 125 g di pancetta affumicata a dadini
  4. 400 g di ricotta di pecora
  5. 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  6. 3 ciuffi di prezzemolo
  7. 2 cucchiai di vino bianco
  8. 50 g di parmigiano reggiano
Instructions
  1. Preparate la pasta
  2. In una ciotola mettete la farina, fate un buco al centro e mettete le uova intere, l'olio, l'acqua e il sale.
  3. Con una forchetta, cominciate a incorporare la farina ai liquidi girando l'impasto con cerchi concentrici.
  4. quando sarà tutto amalgamato, mettete tutto su una spianatoia e cominciate ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto.
  5. Mettetelo dentro un sacchetto per alimenti e fate riposare 15 minuti.
  6. Riprendete l'impasto e spolverizzate un poco il piano di lavoro. Prendete una piccola dose e appiattitela con le mani e rimettete il resto dentro il sacchetto per alimenti.
  7. Quindi con la macchina per pasta passate l'impasto dapprima con lo spessore più largo, e poi via via diminuitelo, fino ad arrivare ad uno spessore di 2 mm circa.
  8. Con un coppa pasta ritagliate dei cerchi, considerate 4 dischetti per torretta e metteteli su un piano spolverizzato con farina. Coprite con un canovaccio e preparate il condimento.
  9. Lavate e tritate lo scalogno e mettete a soffriggere in una larga padella con l'olio.
  10. Aggiungete i funghi tagliati a fettine e sfumate con il vino, a fuoco alto. Quindi abbassate la fiamma e fate cuocere 10 minuti circa.
  11. Salate e aggiungete il prezzemolo lavato e tritato. Fate raffreddare.
  12. Riscaldate un'altra padella anti aderente e fate cuocere la pancetta affumicata, senza aggiungere grassi, per 5 minuti circa.
  13. Bollite i cerchi di pasta, pochi per volta, due minuti e stendeteli su una superficie piana fino a quando non saranno tutti cotti.
  14. Rivestite una placca con carta forno e mettete il primo cerchio di pasta su cui stenderete i funghi, la pancetta e della ricotta. Coprite con un altro cerchio di pasta e strati di condimento, fino ad esaurimento degli ingredienti.
  15. Cospargete le torrette con del parmigiano grattugiato.
  16. Mettete in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti.
  17. Tirate fuori dal forno e aspettate qualche minuto prima di servire.
Notes
  1. Con la pasta che vi avanza potete fare delle tagliatelle.
Cardamomo & Co. http://www.cardamomoandco.ifood.it/
 Ed ecco il video:

https://youtu.be/cR0StY2gYvg

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day

ilove-gffd

21 thoughts on “Lagne e lasagne

  1. Devo purtroppo confermare il comportamento generale degli utenti di FB che lamenti, sono però sicura d’altro canto che ci sono tantissime persone grate per le meravigliose ricettine che regali. Un abbraccio 🙂

  2. Si c’è paura lo noto anch’io…timore ma niente niente sarà ignoranza? magari NON SANNO che “le” diamo a gratis e credono che cliccando gli prosciugano il patrimonio,la roba,il c/c mmma mistero infinito davvero! però mi piace il tuo post e mi piaci tu diretta e senza mezze parole,la ricetta poi come tutte le tue è davvero goduriosa bravissima Stefania!!! buona domenica.

  3. ecco, silenzio stampa, i social non fanno per me e si sa, i social seguono gli influencer e pure quello si sa. Gli influencer hanno cose reali da dire? Mah, secondo gli altri certo che si, comunque in facebook sembra di essere tornati al liceo, la popolarità sengue regole incomprensibili e più uno/a se la tira e fa credere di essere fico più in realtà lo diventa… Grazie al cielo è un mondo irreale e basta chiudere il pc per spegnere quel mondo.

  4. Come hai ragione!! Io intanto mi segno questa meraviglia di ricetta, splendida come la altre. Buona giornata Stefania e non prendertela .

  5. ha ha ha!
    aprire un link? vade retro satana!
    Stefania, tesoro, ti posso fare una confidenza? che resti fra te e me però: sei come me, ti stupisci e ti arrabbi perchè certe cose proprio non le capisci. io ( come te) ho il piacere di scrivere, raccontare, cucinare e CONDIVIDERE AGGRATIS! e perchè questa cosa non si capisce? perchè nel fare qualcosa ci deve essere sempre un tornaconto economico o un tornaconto personale comunque e non è ammesso fare una cosa per il piacere di farla. che ti devo dire tesoro, io sono fuori dal mondo, tu sei fuori dal mondo.
    quando dico che il blog per me è stato terapeutico, che raccontare, parlare, conoscere, condividere è stato un balsamo per la mia anima la gente mi prende per scema. mi chiedono “ma quanto ti costa?”
    ma che mi costa? fatica? no, soldi? (no, comunque in casa abbiamo il vizio di mangiare!) tempo? quello non me lo regala nessuno ma il mio tempo libero lo spendo come voglio io, almeno quello.
    e allora? allora ben vengano quelle come te, belle come il sole e pulite come l’acqua di sorgente.
    adesso ne ho poco di tempo, mi piacerebbe poter leggere sempre i blog che mi piacciono, a volte non ce la faccio. certo mettere un like su fb è più veloce ma vuoi mettere?
    grazie per tutto bellezza e che Dio ce la mandi buona e senza vento!
    kiss

  6. Io invece mi cospargo il capo di cenere perché spesso mi limito a un like o a un commento su FB invece che venire a leggere tutto per benino… Un po per pigrizia, un po perché sono sempre di corsa e mi limito a scorrere veloce le notizie dallo smartphone.
    Invece uno lavora sodo e mette a disposizione la sua esperienza e il tempo ed è giusto che sia gratificato.
    Quindi spero di fare ammenda e intanto mi godo queste buonissime lasagne.
    Sai che da quando mi hanno diagnosticato (e sono quasi due anni) non le ho mai fatte, in nessun modo? Quasi non me ne faccio una ragione o.O

  7. Tu sei troppo forte!!! Pensavo di aprire il link e vederti uscire dal pc ed invece niente… 😉 posso testimoniare che ad aprire i link non succede nulla! :)))))))
    Non te la prendere! Anche io mi chiedo a volte come certe cose brutte, incomplete e per niente appetitose possano piacere più di altre… non ho la risposta purtroppo… però so che quello che fai mi ha aiutato tanto e continua a farlo! Sia le tue parole che le tue ricette che i tuoi video sono una fonte preziosa per chi cerca di capire come cucinare senza glutine. Un abbraccio grande! <3

  8. La FornoStar sempre più incavolata. Che dire? Hai ragione da vendere ma siccome sei bella, brava e simpatica ….futtitinne!!! Piuttosto, questa lasagnetta, la prossima volta che mi inviti a cena me la puoi fare! 🙂

  9. posso commentare essendo arrivata qui dal mio blogroll e non da FB?
    futtetinn’?
    (si dice così??)
    e noi ci godiamo le tue bellissime lasagne, alla facciaccia loro!!!

  10. Accidenti sei proprio arrabbiata. Dai, riprenditi, magari sorseggiando una calda ed aromatica tisana, no dolcetti che siamo appena usciti dal tour de force del Natale & Co. Tu il tuo ce lo stai mettendo tutto per aiutare chi ne ha bisogno, se glissano peggio per loro non sanno che si perdono. Io le tue ricette me le cucco tutte e anche i consigli… sono una novellina e quindi ne ho bisogno ☺però che ti seguo direttamente dal blog.
    Ciao e alla prossima mi raccomando.
    Tra monti, mari e gravine

  11. Che dire…non so davvero che dire. Per me certe dinamiche sono un mistero…noto anche io cose strane. Sulla mia pagina FB del blog, vedo che i miei post raggiungono centinaia di persone ( in alcuni casi migliaia), e magari mi ritrovo con due/tre like…
    Mi sono arresa, nel senso che continuo a fare quel che faccio, con serietà, onestà e impegno, chi ha piacere è certo che mi legge e mi segue, anche in silenzio…
    Alla fine, amo quel che faccio, quindi, ciccia.
    Meravigliosa la tua lasagna 🙂
    p.s. resta quel che sei…

  12. Io sono allo stadio successivo, Stefy. Io le ricette NON le dò ad amici e parenti, perchè non me le chiedono…piuttosto le cercano altrove su internet, vanno a disturbare la nonna centenaria con l’alzheimer, se le fanno scrivere dietro lo scontrino della spesa dalla cassiera del supermercato, mentre passa il cliente successivo, tra un barattolo di pelati e il salame di lupini in offerta, ma a me non le chiedono!
    Eppure quando mangiano a casa mia svuotano i piatti fino all’ultima briciola…
    Un grandissimo abbraccio! :-*

  13. sei straordinaria cara!!!Hai detto tutto in un modo cosi’ esplicito……..io facebook non lo uso perche’ non mi piace ma ti do’ ragione. La nostra e’ pura e semplice passione da condividere gratuitamente con gli altri, con tutti……Che buone queste lasagne,sono sicura che mia nipote Roberta gradira’ molto!!!Buon anno tesoro!!!Baci Sabry

  14. Guarda, Stefania, proprio oggi ho lasciato un commento su un blog parlando della fretta che ci fa mettere tanti like alle condivisioni delle ricette sulle nostre pagine Facebook e più nessuno che si prenda il tempo di passare anche solo per un veloce saluto sul blog. Io, in realtà, i link delle ricette più sfiziose li apro eccome perché sempre a caccia di idee, di stimoli nuovi, di consigli utili e dove trovarli se non in casa di altre appassionate cuoche. Brava Stefania, continua così! Con lagne (più che condivide) e lasagne (ottime e molto invitanti)!
    Un abbraccio 🙂 :**

  15. Ma che c’è da aggiungere di altro ? Hai detto tutto tu, e oltretutto tengo ad aggiungere che purtroppo c’è anche tanta INVIDIA tra i foodblogger e questo mi fa ancora più schifo, perché io CONDIVIDO e ripeto CONDIVIDO la mia passione e non faccio gare con nessuno, anzi, ben vengano consigli e suggerimenti. Un ta’ pigghiare a male Stefy! un abbraccio tesoro!

  16. Io non seguo una dieta gluten free ma queste lasagne me le farei subito, di corsa.
    Hanno un aspetto gustosissimo!
    Per quel che riguarda le lagne: siamo sulla stessa barca, io di parole non ne ho più 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *