Chiffon Cake senza glutine con crema al gelsomino

Chiffon Cake senza glutine con crema al gelsomino
Finalmente ho un bellissimo gelsomino nel mio giardino.
Lo amo alla follia! E non perdo occasione per usarlo in cucina.
Non per niente ho fatto il gelo, il gelato, la granita, l’acqua aromatizzata
Ma, questa estate, in casa Cardamomo c’è stato anche un altro tormentone. E chi mi segue su Facebook, lo sa, bene, la Chiffon Cake!
Non appena l’ho mangiata, mi è piaciuta talmente tanto, che non ho più smesso di farla. Anzi ne approfitto per ringraziare Mimma e Marta che mi hanno prestato lo stampo… ed è ancora a casa mia 😀
Così quando ho visto il tema del mese di Taste & More, ho voluto fortemente riproporla in versione senza glutine.
 
taste-more-magazine-settembre-ottobre-2016-n22
 
 

Read more

Gelato al Vin Santo e cantucci

Gelato a Vin Santo e cantucci senza gelatiera

Sono una delle 14 prescelte.

E ne vado orgogliosa.

E così quando mi è arrivato il box inviatomi da Ruffino, storica azienda vinicola toscana, per realizzare una ricetta con i loro prodotti in occasione della manifestazione enogastronomici Cookstock (giunta alla sua terza edizione), a Pontassieve dal 9 all’11 settembre, organizzata dall’Associazione Cavolo a Merenda, ho cominciato a spremermi le meningi.

Essendo in quel di Palermo, il caldo ha fatto da padrone, così, l’unica cosa che sono riuscita a concepire, è stato un gelato.

Read more

Naked Cake ai due cioccolati e alla ricerca della teglia perduta.

Naked Cake ai due cioccolati

Lo confesso ho decine e decine di teglie. 

Di tutte le forme, colori, dimensioni, materiali possibili ed  immaginabili.

Ne ho talmente tante che nella riorganizzazione della dispensa, me ne è avanzata qualcuna che ho messo in una scatola di plastica, e ho posizionato sulla scaffalatura in alto. Il dettaglio non è superfluo, perché questa scatola, qualche giorno fa, ha avuto l’ardire di precipitare di sotto, proprio sulla mia testa, colpendomi con lo spigolo, cosa che mi ha solo tramortito per buoni 5 minuti, mi ha provocato bernoccolo e lividi vari in tutto il corpo (svenendo chissà cosa ho urtato), ma che comunque non è stato sufficiente per ammazzarmi.

Read more

Il riso abbonda…

(Crespelle di riso senza glutine per Carnevale)

Il riso abbonda sulla bocca degli stolti… e dei celiaci (e io sono entrambi!)

Però, ho capito una cosa.

Ho capito perché i miei pargoli, tutti e 3, nessuno escluso, sono disubbidienti, trasgressori di tutte le basilari norme di comportamento dei figli, oppositivi.

L’ho capito leggendo questo articolo su come crescere un bambino felice..

Oddio, ci fosse solo una di queste regole che io abbia rispettato, e ci credo che ho cresciuto bambini infelici, ingrati e problematici.

  1. Parto cesareo: celò!
  2. Allattare? solo un mese, e fanc… se stavo morendo, avrei dovuto prolungare… celò!
  3. Tenere il figlio nella fascia rigida? Celò e, confesso, ho pure pensato che fosse l’invenzione del secolo (e si aggiunge pure il peccato di pensiero…)
  4. Co-sleeping???  Nooooooo (però sto rimediando adesso con i gatti che dormono entrambi in mezzo al lettone!… mi sono redenta?) e quindi questo celòavuto!
  5. Verbalizza: be’ quello un po’ troppo…
  6. Homeschooling????? Io, insegnante a mia volta dei figli degli altri??? Giammai! Che se li scolarizzino chi di dovere! (sono senza speranza!)
  7. Autosvezzamento: celò, anche se rigorosamente a km 0… (scusate le banane e l’avocado non sono a km 0???)
  8. Capricci??? Certo che sono capricci (celò anche questo!)
  9. Giochi di palstica, celiò… Legno? what is it?
  10. Il bambino è competente? Se lo avessi saputo prima, avrei fatto fare direttamente a loro!

Dice un proverbio cinese: se ami i tuoi figli non risparmiare loro il bastone, se li odi riempili di dolci…

E oggi posto una delle pochissime ricette che ha messo d’accordo tutta la famiglia… e ho detto tutto!

crespelle di riso 0721 g

Questa ricetta è apparsa l’anno scorso su A Tavola

Crespelle di riso
Un dolce fritto per carnevale, le crespelle di riso in versione senza glutine
Write a review
Print
Ingredients
  1. 1 l latte
  2. 300 g riso a chicco tondo
  3. 200 g di miele d'arancio
  4. 150 g di farina di riso impalpabile
  5. 60 g di zucchero semolato
  6. 20 g di lievito di birra
  7. 1 uovo
  8. la scorza grattugiata di un'arancia e di un limone
  9. 1 cucchiaino di sale
  10. 1 cucchiaino di cannella
  11. Zucchero a velo q.b.
Instructions
  1. Portate a bollore un litro di acqua e cuocete il riso per 10 minuti. Scolatelo e fatelo ricuocere nel latte caldo con la cannella. Salate e cuocete a fuoco basso fino a quando il latte non verrà completamente assorbito dal riso.
  2. Togliete il riso dal fuoco e, una volta tiepido, aggiungete la farina, lo zucchero, le scorze grattugiate dell’arancia e del limone, l'uovo sbattuto e il lievito sciolto in un po’ di acqua a temperatura ambiente.
  3. Impastate per bene e poi coprite con pellicola e lasciate lievitare per un paio d’ore.
  4. Stendete il di riso su un tagliere e, con l'aiuto di un coltello, tagliate delle strisce di impasto spessi un centimentro e lunghi 4/5.
  5. Friggete le crespelle di riso a fuoco basso in abbondante olio caldo, rigirandole di tanto in tanto fino a fatele ben dorare.
  6. Fate asciugare su carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso.
  7. Trasferite le crespelle di riso su di un piatto e versate sopra il miele caldo e dello zucchero a velo mescolato con un pizzico di cannella.
Notes
  1. - Ho provato a impastare con le mani e fare dei cilindri, ma l'impasto risulta troppo morbido, quindi utilizzate il coltello per trascinare le strisce di impasto sull'olio bollente.
Adapted from Ricetta tradizionale
Adapted from Ricetta tradizionale
Cardamomo & Co. http://www.cardamomoandco.ifood.it/
crespelle di riso 0705 cardamomo e co

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)day 

ilove-gffd

e alla #settimanasenzaprodottiglutenfree avete tempo fino al 7!

settimanasenza

In(s)challah!

(Challah, pane ebraico)
Vi ricordate cosa ha fatto qui?
Be’, vi dico solo che non solo l’ha rifatto, ma che anche io ci sono ricascata e con le ciabatte invernali, che hanno fatto, ahiloro, una brutta fine…
Ma non è finita qui.
La mascalzona ne ha combinata un’altra delle sue.
 challah Cardamomo and co 5432

Read more