Le Schiacchiere, ovverosia le chiacchiere vegan e facilissime

Chiacchiere vegan, senza glutine e raw
Chiacchiere senza glutine e vegan e facilissime

Sei in ritardo.

San Valentino è già passato da 4 giorni.

O forse, invece, sono in largo anticipo.

Arriverà fra 361 e avete tempo per pensarci.

Ma perché scriverne solo (o già) adesso?

Read more

Pane integrale con lievito madre e farine naturali senza glutine

Pane integrale senza glutine 8017
Pane integrale con lievito madre e farine naturali senza glutine

Lo faccio solo per amore.

Da quasi un mese pubblico (sugli altri social, su questi schermi, ancora non ho avuto il tempo) foto di cibo vegani.

No, non sono diventata vegana. E, credo, non lo diventerò mai, anche se la carne non mi piace e i formaggi li detesto, ma adoro le uova, mi piace il burro e nel latte condensato ci farei il bagno, esattamente come Cleopatra lo faceva nel latte d’asina, solo che poi io me lo berrei d’un fiato!

Ma, per amore, ho deciso di fare questo sacrificio.

E così il latte condensato stagna in dispensa, la carne la compro e la cucino per gli altri, lo zucchero l’ho abbandonato più che se fosse Satana, la farina bianca, è diventato il nutrimento delle farfalline.

Sì, estremo amore di mamma.

Read more

Croccante di mandorle, torrone, cubàita

Croccante di mandorle
Croccante di mandorle, torrone, cubàita

Oggi, oltre ad essere l’Epifania, è il compleanno di una amica speciale, conosciuta grazie al web e al blog in particolare modo.

Si chiama come me, ma a parte questo, non mi somiglia per niente.

A parte essere alta e giovane, è una persona sobria, schiva, e molto molto brava nella pasticceria.

Dal suo blog ho preso tanti dolci (non riuscendo mai ad eguagliare le sue vette – nemmeno col tacco 20 – ), e grazie a lei ho sperimentato tecniche che non avrei mai potuto credere di riuscire a fare.

Anche il torrone di oggi è suo. Da Stefania Profumi e Sapori potete trovare anche tutti i passaggi per riprodurlo al meglio.

Io, vi dico solo che era buono all’inverosimile! 

Buon compleanno amica speciale!

Read more

Pane alla zucca senza glutine

Panini_alla_zucca

Avete mai pensato che un pargolo che non mangia niente di arancione, quindi niente zucca e niente carote, neanche per sbaglio, potesse mangiare tutti, e dico TUTTI questi panini con la zucca?

Ecco, l’ha fatto! 

Per questo l’ho fatto già 3 volte e ogni volta ne ho assaggiato un misero pezzettino, caldo caldo.

Sono i panini più morbidi mai realizzati.

E lo so, solo perché alla fine, ne ho sottratto uno e l’ho nascosto e, tadan, l’indomani era ancora morbidissimo.

panini alla zucca 7525

L’ispirazione l’ho presa dal pane alla zucca di Stefania Gambella e io l’ho trasformato in senza glutine e ho diminuito la grammatura del lievito.

Panini alla zucca
Serves 8
Panini senza glutine alla zucca, perfetti per ogni occasione, bellissimi da vedere e morbidissimi
Write a review
Print
Prep Time
30 min
Cook Time
20 min
Prep Time
30 min
Cook Time
20 min
Ingredients
  1. 250 g zucca
  2. 500 g farina Nutrifree
  3. 3 g lievito
  4. 100 ml latte
  5. 50 g acqua
  6. olio 1 cucchiaio
  7. sale
Instructions
  1. Tagliate la zucca a cubetti e cuocetela al forno per 20 minuti a 200°.
  2. Frullate la zucca fino a ridurla in purea.
  3. Sciogliete il lievito nell'acqua.
  4. In una ciotola grande come quella della planetaria mettete la farina.
  5. Fate un buco in mezzo alla farina e versate la purea di zucca e cominciate ad impastare.
  6. Aggiungete il lievito e il latte fino a creare un panetto morbido.
  7. A questo punto aggiungete l'olio e il sale. Amalgamate bene.
  8. Coprite il recipiente in un canovaccio,e fatelo lievitare.
  9. Visto che ci sono solo 3 grammi di lievito avrà bisogno di un lungo riposo. Io l'ho lasciato tutta la notte e la mattina il volume era raddoppiato.
  10. Una volta che l’impasto è raddoppiato dividete l’impasto in 8 pezzi, quindi formate delle palline.
  11. Bagnate lo spago nell’olio perché non si attacchi all’impasto e seguitela procedura che vi mostro nel video per creare la forma di zucca.
  12. Infornate i panini per 20 minuti in un forno statico a 180°.
  13. Mangiate quando si sono raffreddati... se ci riuscite 😉
Notes
  1. La zucca può essere cotta anche al vapore.
  2. La quantità di lievito può essere aumentata fino a 20 g se non volete aspettare tutto il tempo della lievitazione che ha impiegato il mio pane. Con 20 g dopo due ore il volume sarà raddoppiato sicuramente.
Adapted from Stefania Gambella
Adapted from Stefania Gambella
Cardamomo & Co. http://www.cardamomoandco.ifood.it/

E adesso vi lascio al video che vi mostra come fare i panini alla zucca.

Con questa ricetta partecipo a Panissimo#44, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra, e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da Sono io, Sandra

Panissimo

 

Zuppa di amaranto con tenerumi

Zuppa di amaranto con tenerumi

Sono convinta che tutto derivi da quella piccola mancanza.

Non si spiega altrimenti.

Quella X imperfetta, a cui manca un pezzettino e si trasforma in Y.

Piccola mancanza che si aggiunge in una parte del corpo, del tutto inutile, che rende impossibile, ai portatori di Y di pensare… quanto meno col cervello…

zuppa estiva di amaranto 6543

Read more

Pasta ai cereali con salsa al peperone crudo

Pasta ai cereali con salsa al peperone crudo

Questa casa non è più una casa.

Questa casa è diventata uno zoo.

Ma non assomiglia affatto a quelli belli spaziosi come quelli di Barcellona o Vienna. No, proprio no.

Lo spazio vitale è veramente ridotto all’osso, soprattutto, adesso, qui nella casetta (-ina -ina) di Mondello.

Nel giro di due anni, siamo passati da un coniglio e un gatto, a 2 gatti e 2 cani, più i soliti 3 pargoli. La casa invece si è ridotta a 55 mq e uno spazio esterno che è talmente piccolo che appena apriamo le sdraio, noi non riusciamo più a muoverci…

Ovviamente, come tutte le cose a casa mia, la storia è complicata.

Read more

Focaccia senza glutine con olive

Focaccia senza glutine con olive

Ultimi giorni di scuola.

Si sente aria di vacanza.

Perché anche se noi insegnanti continuiamo a lavorare (che si sappia, le vacanze per noi iniziano dopo quelle dei nostri alunni), non si entra più in quelle classi/forno dove impegnare i ragazzi per 6 ore consecutive diventa peggio che il lavoraccio che spettava a Sisifo… Almeno fino a quando non iniziano gli esami di Stato, che è un altro tour de force, fino alle meritate vacanze.

Read more

Panini senza glutine e lo stupidario del celiaco

(Panini senza glutine)

Ne ho sentite tante sui celiaci. Si potrebbe scrivere un libro su tutti gli strafalcioni che ci riguardano.  Dal fatto che non sanno come ci chiamiamo (celiachi, ciliachi, ciriaci e tanto altro ancora), al fatto che se dici che non puoi mangiare glutine ti fanno mille storie se prendi una panna cotta perché contiene latte e, fargli capire che non sei intollerante al lattosio, ma “solo” al glutine, diventa l’impresa più ardua del secolo. E vabbe’!

Read more

Dolcetti al burro d’arachidi con 3 ingredienti

La televisione ingrassa, ne ho le prove.

Capito???

Non sono grassa!

Non sono nemmeno magra, ma non sono grassa.

La televisione, ripeto, ingrassa!

E così, ieri, dopo la mia performance in TV, mia mamma, ha ricevuto un sacco di telefonate, per chiederle cosa mi fosse successo…

Voglio rassicurare tutti, non sono ingrassata, avevo solo il grembiule messo largo perché il microfono, che era attaccato proprio lì, pesava e si è allentato.

Seconda precisazione.

Quello di domenica è un programma di calcio. Si parla di partite. Non si cucina. Quindi niente padelle, fuochi, piatti, padelle e ammennicoli vari.

E quando ho chiesto la presa per un minipimer, mi hanno detto che era difficile, se potevo farne a meno…

Insomma un po’  la situazione che ho a scuola per il progetto “cuochi senza fuochi“…

Che fare?

Una mente sana avrebbe rinunciato.

Ma io ne sono sprovvista e sono andata.

Ovviamente non potevo che portare ricette facilissime, fatte di 2 o 3 ingredienti, e con un grado di difficoltà uguale a -5, insomma di quelle ricette che possono fare tutti tranne la mia collega!

dolcetti burro d'arachidi 5681

Dolcetti al burro di arachidi e cioccolato
Facilissimi dolcetti con 3 ingredienti: burro d'arachidi, zucchero a velo e cioccolato. Senza cottura e senza glutine e anche vegani!
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Prep Time
10 min
Ingredients
  1. 100 g di burro di arachidi
  2. 50 g di burro a temperatura ambiente (o burro di cacao per una versione vegan)
  3. 160 g di zucchero a velo (ma anche un po' meno)
  4. cioccolato fondente (il mio al 65%) per coprire (100 - 150 g circa)
  5. 1 cucchiaino di burro (o burro di cacao)
Instructions
  1. In una ciotola mettete il burro d'arachidi, il burro e lo zucchero a velo e mescolate finché tutto non sarà ben amalgamato.
  2. Quindi prelevate piccole quantità di composto e formate delle palline e mettete in frigo a rapprendere.
  3. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria (o nel microonde) con il burro e immergete le palline per metà (potete usare uno stuzzicadenti per aiutarvi) e adagiate su pirottini di carta.
Cardamomo & Co. http://www.cardamomoandco.ifood.it/
dolcetti burro d'arachidi 5687

Se volete altre ricette con il burro d’arachidi potete andare a vedere questi fudge di Nigella, o questa torta al cioccolato e burro d’arachidi, questi tartufi, questi biscottini e anche i Cookies di Valentina

E se volete vedermi in TV andate qui ai minuti: 4,20 – 15,12 – 28,46 – 55,10 – 57,5  102 e 129,39